Domenica 31 visita guidata a Cornus. città regia di Bosa e monastero di N. S. di Corte

(L’Associazione Amici di Sardegna organizza per domenica 31 luglio un’escursione nella Planargia per visitare la Città Reale di Bosa e i suggestivi siti di Cornus (Montiferru) e di N.S. di Corte a Sindia (Marghine) dove leggenda e storia si intrecciano in un magico consto ambientale.

Giovedi 28: notte a Castello


20160728_214119

20160728_223852

 

20160728_223842 20160728_223831 20160728_223749 20160728_221942 20160728_221935 20160728_210846 20160728_213701

20160728_215455 20160728_221911 20160727_165137 20160727_165056Notte a Castello

cagliari

L’Associazione Amici di Sardegna, in occasione di “Notti Colorate”, organizza un’innovativa visita guidata teatralizzata a Castello. Vi faremo ri-scoprire i personaggi che saranno lì ad accogliervi per raccontarvi gli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia della città medioevale ma non solo…

Amici di Sardegna: associarsi è utile e conveniente

Perché essere Amico di Sardegna?

Diventare socio di Amici di Sardegna significa non restare a guardare gli eventi ma diventare parte attiva di un sostenibile processo di conoscenza e valorizzazione integrata della propria cultura e identità per contribuire a determinare le condizioni di un reale cambiamento.

Senza cultura non vi può essere alcuna forma di condivisione, di sviluppo e di autodeterminazione.

Noi siamo fermamente convinti che tutta la Sardegna con i suoi 377 Comuni esprima delle risorse e bellezze che devono essere conosciute e promosse e che molti sardi purtroppo non conoscono e altresì che si debba ricreare fra tutte le popolazioni della nostra isola il comune senso di appartenenza e di condivisione a una “comunità di destino” che deve unire tutti i sardi.

Questa è la sola riposta possibile che la Sardegna può dare per avere un credibile futuro. In altre parole conoscere, difendere e diffondere le sue specificità.

Perché ricercare altrove e fuori ciò che abbiamo a casa nostra ma che per ignoranza non valorizziamo. Perché alterare i nostri equilibri e ecosistemi per aleatori benefici che di fatto stanno compromettendo i nostri rapporti e la nostra qualità di vita?

La nostra Associazione di volontariato opera da circa 30 anni, per 365 giorni l’anno con o senza contributi, organizza diverse attività e fra queste: visite guidate, corsi, manifestazioni, eventi realizza studi e progetti di valorizzazione integrata delle risorse locali, collabora con Scuole, Università, amministrazioni locali pubbliche e private.

In questi anni ci siamo interessati anche delle fasce più deboli della società e a loro abbiamo proposto delle occasioni di confronto, di ascolto e dialogo e di conoscenza della Sardegna e rivolto delle visite guidate, passeggiate culturali. Anziani, giovani, disabili, migranti, ex detenuti, disoccupati sono solo alcune delle parsone che abbiamo accolto nel nostro gruppo.

Nel corso delle attività ci occupiamo stabilmente di questi settori: Ambiente, Cultura, Formazione permanente, Turismo sostenibile e Cooperazione internazionale.

Scegli tu il settore in cui vuoi collaborare e noi ti daremo gli strumenti per farlo.

Amici di Sardegna è iscritta al Registro generale del Volontariato della Regione Sardegna ed é l’unica organizzazione che svolge un servizio di tour operator per i propri iscritti con tutte le garanzie di legge così come previsto dalla L.R. 13/88 e 20/2006.

Con 50 euro all’anno, quota di socio ordinario,  potrai dare un importante contributo per la sopravvivenza di questo sodalizio e partecipare a tutte le attività organizzate come ad esempio le oltre 60 esclusive visite guidate che ogni anno vengono organizzate per i propri iscritti da Malu Entu a Tiscali, dall’Asinara al Sinis, dalla Giara al Sulcis, da Carloforte alla Planargia, da Tavolara all’Ogliastra, da La Maddalena a Barumini, da Gutturu Mannu a Serpeddì, dal Sarcidano a Sant’Antioco, dalle Barbagie al Meilogu e Monte Acuto passando attraversoil Supramonte, la Baronia e la Trexenta, dal Logudoro al Campidano, dal Parteolla e Madrolisai al Sarrabus e il Gerrei, dalla Gallura e Nurra, all’Anglona e Romangia, dal Goceano, Marghine al Montiferru, dal Barigadu, Guilcer fino a Coros, visitando le 7 città regie con templi, siti minerari, grotte e cavità sotterranee, dune e lagune, boschi, pianure e altopiani, conoscere antiche tradizioni, riti e miti,  buona cucina e …stare in buona compagnia.

Diventa “Amico di Sardegna” per essere sardo”, cittadino del mondo e crea nel tuo Comune una sede operativa!

20160621_212926[1] sassari IMG_2898 San simplicio 3 Castello della Fava 1 Tiscali IMG_8571 Laconi IMG_4270 Orbai Teulada IMG_1868 IMG_1877 isola-di-tavolara isola-san-pietro murale-orgosolo nuraghe-orgosolo tomba-dei-giganti-gennu-e-thomas-dorgali pan-di-zucchero giganti-monte-prama sella-del-diavolo-cagliari cabras-penisola-del-sinis dolmen-sa-coccovada-mores-banner tempio-a-megaron-esterzili Torre Elefante vista dal bastione di S.CrocePer iscriversi è possibile effettuare un versamento su ccp n. 15229099 o un bonifico intestato a Amici di Sardegna via San Lucifero n. 43 09125 Cagliari Banco Poste Cagliari coordinate bancarie IBAN IT05C0760104800000015229099 ABI 07601 CAB 04800 causale Iscrizione socio ordinario. L’iscrizione decorre dal giorno in cui viene effettuato il versamento per 365 giorni dei mesi successivi con tutte le coperture assicurative per infortuni e responsabilità civile per i danni che si dovessero verificare nel corso delle attività programmate.

Per info telefonare allo 070651884

Mail.: amicidisardegna@tiscali.it

AMICI DI SARDEGNA ONLUS – CHI SIAMO

L’Associazione Amici di Sardegna è una O.N.L.U.S. (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) iscritta al Registro Generale del Volontariato, settore Cultura, Istruzione, Beni Culturali, Formazione permanente e Cooperazione internazionale con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 593. Nasce nel 1985 e prende forma giuridica nel 1993.

AMICI DI SARDEGNA ONLUS – 30 ANNI DI PROGETTI E SUCCESSI Amici di Sardegna ha vinto un POR Sardegna nel 2001 per Barumini Grandi manifestazioni turistiche, ha realizzato dei progetti per l’Unione Europea, ha partecipato a un progetto LIFE, collabora con diversi Ministeri, con l’Università di Cagliari, numerosi Istituti di vario ordine e grado, con la Regione Sardegna, enti locali, aziende e imprese. Collabora con NURNET, la Fondazione con il Sud e il WWF nell’oasi di Monte Arcosu. Ha realizzato progetti ed eventi per la valorizzazione della più estesa necropoli fenico punica di Tuvixeddu, Laguna di Santa Gilla, Isola di Malu Entu, isola dell’Asinara, Escalaplano e Esterzili, Sito di Teccu a Barisardo, centro storico di Bosa, Necropoli di Columbaris (Cornus), Sella del Diavolo colle di Sant’Elia, sito preistorico di Cuccuru Ibba. Aderisce al CSV Sardegna Solidale e al Mo.V.I. e alla Rete Sarda della Cooperazione Internazionale.

Scopri l’isola di Malu Entu (Mal di Ventre) Cabras

Scopri Malu Entu mare-malu-entu-spiaggiagommoneAlla soperta dell’Isola di Malu Entu (Mal di Ventre-Cabras) in compagnia di Roberto Copparoni, studioso e Guida Turistica che da anni è impegnato nella conoscenza e valorizzazione di questo piccolo lembo di roccia strappato dal mare, che nei secoli ha ospitato misteriose popolazioni che dal neolitico fino al medio evo hanno frequentato questo piccolo pezzo di paradiso. Nel corso dell’escursione si effettuerà una visita lungo tutto il perimetro dell’isola soffermadosi su aspetti archeologici e naturalistici, come la presenza di tracce di insediamenti nuragici e romani, o aspetti riferiti alla morfologia del territorio alla sua flora e fauna che rendono questa piccola isola unica nel suo genere.

Notti colorate a Cagliari: Visite guidate teatralizzate – Tuvixeddu, Castello e Sella del diavolo